Programma di formazione in alto Biocontenimento

1
Agenti biologici e concetto di biocontenimento.
2
Classificazione degli agenti infettivi in relazione alla sicurezza biologica.
3
Sicurezza Sanitaria Transfrontaliera.
4
Analisi normativa internazionale, EU e IT in materia di biocontenimento (RSI WHO del 2005).
5
Gli assetti delle principali agenzie coinvolte nelle attività di biocontenimento
6
Il sistema dell’Emergenza Urgenza in Italia.
7
La composizione delle unità di biocontenimento.
8
Procedure di vestizionee svestizione di DPI in biocontenimento (esercitazioni Full Skill).
9
La gestione delle unità di biocontenimento: procedure operative.
10
Il trasporto del paziente in biocontenimento full skill con barella in biocontenimento
11
Procedure per la sanificazione e decontaminazione dei DPI.
12
Procedure per la sanificazione e decontaminazione di mezzi di trasporto adibiti al biocontenimento.

Health Biosafety Training è un percorso formativo rivolto a tutti gli operatori che, a vario titolo, sono coinvolti nella gestione di procedure in biocontenimento. Obiettivo specifico del Training è l’attività di simulazione e di supporto formativo continuo al personale coinvolto.

Health Biosafety Training è un percorso formativo rivolto a tutti gli operatori che, a vario titolo, sono coinvolti nella gestione di procedure in biocontenimento. Obiettivo specifico del Training è l’attività di simulazione e di supporto formativo continuo al personale coinvolto.

Progetto HBT piano di
formazione in alto biocontenimento

PREMESSA

  • Le recenti emergenze sanitarie nazionali ed internazionali hanno dimostrato che adeguate risposte necessitano un intervento multidisciplinare, dove il momento di pianificazione deve essere condiviso dai decision makers ed il momento dell’azione deve essere conosciuto prima del verificarsi dell’evento. 
  • La straordinarietà di una emergenza sanitaria globale è in grado di soverchiare le capacità di risposta abituali di un sistema già collaudato, e non può essere affrontata senza la preparazione di un piano specifico.

OBIETTIVI

Occorre ripensare alla redistribuzione delle aree specifiche, del personale, delle strumentazioni e della tecnologia.

Necessita la reimpostazione dei protocolli sanitari che coinvolgono non solo le strutture aziendali  sanitarie ma tutto il territorio nazionale. 

Gestire un’emergenza da rischio biologico, significa mettere in atto un coordinamento unico ed efficace in tempi molto brevi con le risorse disponibili, e con la flessibilità organizzativa utile a non trovarsi intrappolati in una pianificazione rigida e inconciliabile con la variabilità degli eventi.

 Il rischio non può essere eliminato da nessuna attività umana, può tuttavia essere studiato, valutato e, dopo averlo ricondotto ai vari parametri dell’ambito di riferimento, reso prevedibile e gestibile risultando di fatto, neutralizzato. 

SECURITY - SURETY - SAFETY

Affinchè un sistema di gestione in alto biocontenimento sia virtuoso, necessita di tre caratteristiche: 

  • Security  trattamento dei pazienti;  
  • Surety  affidabilità, garanzia di funzionamento in un ambiente altamente complesso e critico;  
  • Safety  protezione degli operatori. 

Le procedure standardizzate in biocontenimento si sono rivelato una componente di supporto della gestione del rischio biologico che ha assolto lo scopo di isolare una o più sorgenti infette, al fine di ridurne le possibilità di diffusione e di potenziale esposizione degli operatori e delle infrastrutture.

Obiettivo di Piano Sanitario Nazionale

Definizione di processi e procedure Regionali nelle possibili misure di contenimento in occasione di emergenze sanitarie di interesse del Regolamento Sanitario Internazionale in infrastruttura critica.

Dal 31 marzo 2020 ad oggi, attraverso la piattaforma dell’Ordine dei Medici di Palermo, è stata erogata formazione sulle procedure di vestizione e svestizione Health Biosafety Training. La procedura è stata validata dal Ministero della Salute nella persona del dott. Ulrico Angeloni, Dirigente Medico dello stesso Ministero e Direttore Vicario Uff. 3 Prevenzione Sanitaria.

PIANO PANDEMICO 21/23

Piano Strategico – Operativo Nazionale di Preparazione e Risposta a una Pandemia Influenzale (PanFlu) 2021-2023 Ministero della Salute Direzione Generale della Prevenzione 29-1-2021 Supplemento ordinario n. 7 alla GAZZETTA UFFICIALE Serie generale – n. 23

Se sei un medico o un infermiere clicca qui per il corso di formazione 

SCARICA PDF

OBIETTIVI RAGGIUNTI

FIGURE SANITARIE
FORMATE IN E-LEARNING GRAZIE AL FOCAL POINT PER IL PROGETTO PSN

ORE TOTALI
DI FORMAZIONE EROGATA

FIGURE FORMATE
POLIZIA DI STATO – ARMA DEI CARABINIERI
GUARDIA COSTIERA – PERSONALE USMAF-SASN

Una WebApp come Strumento formativo

  • Formazione in E-learning supporta contemporaneamente 7.000 utenti
  • La web app fornisce video e foto per la formazione sull’utilizzo dei sistema e del corretto metodo di vestizione e svestizione.
  • Gestione in real time help desk per assistenza o approfondimenti.

Virus, in Sicilia primo progetto italiano Sky TG24

Biocontenimento del Corpo Militare CRI a Porta a Porta RAI 1

Scientific coordinator
DR. Francesco Bongiorno

Senior Analyst – Advanced Biohazard equipment and technologies

Per maggiori informazioni sul servizio di formazioni in alto biocontenimento e sulle procedure di vestizione e svestizione contattaci.