I materiali IsoArk sono presenti in ciclo logistico delle FF.AA Italiane dall’anno 2007 ed in particolare sono già dotazione dell’Aeronautica Militare Italiana, della Marina Militare Italiana, del Corpo Militare Volontario della Croce Rossa Italiana e dell’Esercito Italiano. Sono altresì in servizio presso Il ministero della Salute, ASL e ASP dell’intero territorio nazionale.

I materiali IsoArk e tutti i relativi componenti sono identificati con NATO Stock Number (NSN) ovvero ciascun articolo di rifornimento è inventariato e ne sono garantite in maniera continuativa disponibilità dei ricambi, assistenza e manutenzione ; nonché l’interoperabilità con tutti i paesi dell’Organizzazione del Trattato Nord Atlantico.

I materiali IsoArk sono il fulcro delle azioni di formazione dei team di biocontenimento sulle tecniche di gestione di soggetti portatori certi o sospetti di forme infette e diffusive critiche, di cui rappresentano le strutture dedicate per il bio-contenimento e la bio-esclusione sia campali sia stanziali , secondo protocolli operativi già validati dal Ministero della Difesa.

I materiali IsoArk sono garanzia di operatività di un pool di persone altamente addestrate e materiali qualificati che possono permettere rapidamente di iniziare a lavorare in equipe emettere in campo attività di risposta e contenimento rapidi in caso di emergenze infettive e pandemie.

Esiste una dottrina di impiego già consolidata associata a formule di training e certificazione di personal operatore tecnico

E’ un sistema adoperato in larga scala risultato determinante nella piena criticità del COVID per il settore civile e militare

La diffusione in larga scala ha fatto sviluppare una dottrina manutentiva sia di sostegno, che di aderenza (garanzia di manutenzione e training assicurata a utilizzatori dell’intero territorio nazionale – Ministero della Salute, Croce Rossa Italiana, ASL e ASP, FF.AA con servizi di SLA dedicati sia in sede sia a distanza )

I materiali IsoArk sono riconosciuti eccellenza del settore del biocontenimento di cui carattere distintivo è efficienza e affidabilità del sistema

Le attuali emergenze sanitarie nazionali ed internazionali hanno dimostrato che le risposte a tali eventi, necessitano un coordinamento multidisciplinare, dove il momento di pianificazione deve essere condiviso dai responsabili delle decisioni ed il momento dell’azione deve essere conosciuto prima del verificarsi dell’evento. Inoltre una pandemia costituisce una minaccia per la sicurezza dello Stato; il coordinamento condiviso fra Stato e Regioni e la gestione coordinata costituiscono garanzia di armonizzazione delle misure che verranno intraprese. In questo scenario, il biocontenimento è una componente della gestione del rischio biologico che ha lo scopo di confinare un organismo infettivo al fine di ridurre la potenziale esposizione a persone terze. Affinchè un sistema di gestione di un soggetto in alto biocontenimento sia virtuoso, necessita di tre caratteristiche: Security (trattamento dei pazienti) – Surety (affidabilità ,garanzia di funzionamento in un ambiente molto complesso e critico) – Safety (protezione degli operatori).

I materiali  IsoArk sono presenti in ciclo logistico delle FF.AA Italiane dall’anno 2007 ed in particolare sono già in dotazione alla Marina Militare Italiana. Tali sistemi di contenimento e tutti i relativi componenti sono identificati con NATO Stock Number (NSN) ovvero ciascun articolo di rifornimento è inventariato e ne sono garantite in maniera continuativa disponibilità dei ricambi, assistenza e manutenzione nonché l’interoperabilità con tutti i paesi dell’ I materiali IsoArk sono il fulcro delle azioni di formazione dei team di biocontenimento sulle tecniche di gestione di soggetti portatori certi o sospetti di forme infette e diffusive critiche, di cui rappresentano le strutture dedicate per il biocontenimento e la bioesclusione sia campali sia stanziali , secondo protocolli operativi già validati dal Ministero della Difesa. Esiste inoltre  una dottrina di impiego già consolidata, associata a formule di training e certificazione di personale operatore tecnico. A tal fine, è stato realizzato dalla  INMM®  uno specifico   percorso formativo rivolto a tutti gli operatori che, a vario titolo, sono coinvolti nella gestione delle procedure in biocontenimento, denominato HEALTH BIOSAFETY TRAINING.

Obiettivo specifico del Training è l’attività di simulazione ed esercitazione in infrastrutture critiche; il training, suddiviso in cicli  periodici, si pone come obbiettivo quello di  mantenere e di validare i livelli di preparazione e di risposta degli operatori coinvolti, anche  attraverso test di valutazione specifici. Quanto sopra riportato, dichiara il dott. Ulrico Angeloni, dirigente medico presso il ministero della Salute, direzione generale della prevenzione è anche frutto di chi, con lungimiranza ha interconnesso più attori istituzionali che hanno creato un sistema nazionale che ad oggi permette una pronta risposta anche per eventi pandemici. Ciò scaturisce  in particolare dalla sinergia inter istituzionale tra forze armate e mondo civile. Nello specifico le Forze Armate  Italiane ed il personale USAMF SASN del Ministero della Salute negli anni, hanno dimostrato efficienza e professionalità anche nella gestione di complessi Medevac in alto bioontenimento, in infrastrutture critiche. Ciò permette al sistema paese oggi, di essere pronto nella gestione di potenziali malattie infettive diffusive, rafforzando la sicurezza sanitaria transfrontaliera.

I NOSTRI SISTEMI

I NOSTRI SISTEMI

I materiali IsoArk sono presenti in ciclo logistico delle FF.AA Italiane dall’anno 2007 ed in particolare sono già dotazione dell’Aeronautica Militare Italiana, della Marina Militare Italiana, del Corpo Militare Volontario della Croce Rossa Italiana e dell’Esercito Italiano. Sono altresì in servizio presso Il ministero della Salute, ASL e ASP dell’intero territorio nazionale.

I materiali IsoArk e tutti i relativi componenti sono identificati con NATO Stock Number (NSN) ovvero ciascun articolo di rifornimento è inventariato e ne sono garantite in maniera continuativa disponibilità dei ricambi, assistenza e manutenzione ; nonché l’interoperabilità con tutti i paesi dell’Organizzazione del Trattato Nord Atlantico.

I materiali IsoArk sono il fulcro delle azioni di formazione dei team di biocontenimento sulle tecniche di gestione di soggetti portatori certi o sospetti di forme infette e diffusive critiche, di cui rappresentano le strutture dedicate per il bio-contenimento e la bio-esclusione sia campali sia stanziali , secondo protocolli operativi già validati dal Ministero della Difesa.

I materiali IsoArk sono garanzia di operatività di un pool di persone altamente addestrate e materiali qualificati che possono permettere rapidamente di iniziare a lavorare in equipe emettere in campo attività di risposta e contenimento rapidi in caso di emergenze infettive e pandemie.

Esiste una dottrina di impiego già consolidata associata a formule di training e certificazione di personal operatore tecnico

E’ un sistema adoperato in larga scala risultato determinante nella piena criticità del COVID per il settore civile e militare

La diffusione in larga scala ha fatto sviluppare una dottrina manutentiva sia di sostegno, che di aderenza (garanzia di manutenzione e training assicurata a utilizzatori dell’intero territorio nazionale – Ministero della Salute, Croce Rossa Italiana, ASL e ASP, FF.AA con servizi di SLA dedicati sia in sede sia a distanza )

I materiali IsoArk sono riconosciuti eccellenza del settore del biocontenimento di cui carattere distintivo è efficienza e affidabilità del sistema

Le attuali emergenze sanitarie nazionali ed internazionali hanno dimostrato che le risposte a tali eventi, necessitano un coordinamento multidisciplinare, dove il momento di pianificazione deve essere condiviso dai responsabili delle decisioni ed il momento dell’azione deve essere conosciuto prima del verificarsi dell’evento. Inoltre una pandemia costituisce una minaccia per la sicurezza dello Stato; il coordinamento condiviso fra Stato e Regioni e la gestione coordinata costituiscono garanzia di armonizzazione delle misure che verranno intraprese. In questo scenario, il biocontenimento è una componente della gestione del rischio biologico che ha lo scopo di confinare un organismo infettivo al fine di ridurre la potenziale esposizione a persone terze. Affinchè un sistema di gestione di un soggetto in alto biocontenimento sia virtuoso, necessita di tre caratteristiche: Security (trattamento dei pazienti) – Surety (affidabilità ,garanzia di funzionamento in un ambiente molto complesso e critico) – Safety (protezione degli operatori).

I materiali  IsoArk sono presenti in ciclo logistico delle FF.AA Italiane dall’anno 2007 ed in particolare sono già in dotazione alla Marina Militare Italiana. Tali sistemi di contenimento e tutti i relativi componenti sono identificati con NATO Stock Number (NSN) ovvero ciascun articolo di rifornimento è inventariato e ne sono garantite in maniera continuativa disponibilità dei ricambi, assistenza e manutenzione nonché l’interoperabilità con tutti i paesi dell’ I materiali IsoArk sono il fulcro delle azioni di formazione dei team di biocontenimento sulle tecniche di gestione di soggetti portatori certi o sospetti di forme infette e diffusive critiche, di cui rappresentano le strutture dedicate per il biocontenimento e la bioesclusione sia campali sia stanziali , secondo protocolli operativi già validati dal Ministero della Difesa. Esiste inoltre  una dottrina di impiego già consolidata, associata a formule di training e certificazione di personale operatore tecnico. A tal fine, è stato realizzato dalla  INMM®  uno specifico   percorso formativo rivolto a tutti gli operatori che, a vario titolo, sono coinvolti nella gestione delle procedure in biocontenimento, denominato HEALTH BIOSAFETY TRAINING.

Obiettivo specifico del Training è l’attività di simulazione ed esercitazione in infrastrutture critiche; il training, suddiviso in cicli  periodici, si pone come obbiettivo quello di  mantenere e di validare i livelli di preparazione e di risposta degli operatori coinvolti, anche  attraverso test di valutazione specifici. Quanto sopra riportato, dichiara il dott. Ulrico Angeloni, dirigente medico presso il ministero della Salute, direzione generale della prevenzione è anche frutto di chi, con lungimiranza ha interconnesso più attori istituzionali che hanno creato un sistema nazionale che ad oggi permette una pronta risposta anche per eventi pandemici. Ciò scaturisce  in particolare dalla sinergia inter istituzionale tra forze armate e mondo civile. Nello specifico le Forze Armate  Italiane ed il personale USAMF SASN del Ministero della Salute negli anni, hanno dimostrato efficienza e professionalità anche nella gestione di complessi Medevac in alto bioontenimento, in infrastrutture critiche. Ciò permette al sistema paese oggi, di essere pronto nella gestione di potenziali malattie infettive diffusive, rafforzando la sicurezza sanitaria transfrontaliera.

DICONO DI NOI

Scopri cosa “dicono di noi”  IN MM® (S.r.l. u.s.) al servizio delle istituzioni per la sicurezza e la formazione.

SCOPRI DI PIÙ

STRUMENTI FORMATIVI HBT

HBT è un percorso formativo rivolto a tutti gli operatori coinvolti nella gestione di procedure in biocontenimento.

SCOPRI DI PIÙ

I NOSTRI SISTEMI

Scopri le tecnologie ed i dispositivi ad alto contenuto innovativo nell’ambito della Healthcare Technology ed HSE.

VAI AI PRODOTTI

AREA STAMPA

In questa sezione troverete tutti gli articoli delle testate giornalistiche che menzionano IN MM® (S.r.l. u.s.)

VISITA