TBC

TBC = Malattia infettiva provocata da Mycobacterium tuberculosis o bacillo di Koch.

Microbatterio scoperto dal dr. Robert Koch

Malattia grave che può portare alla morte, colpisce i polmoni ma può colpire altre parti del corpo.

 

Epidemiologia: si stima che il 30% della popolazione mondiale sia infetta, con 20-30 milioni di casi di malattia, e 2 milioni di morti all’anno.

Patologia riemergente: nei Paesi occidentali, dopo decenni di diminuzione di casi, si assiste ad un aumento dei casi (immigrazione, immunodeficienza, sviluppo di ceppi antibiotico-resistenti).

Principale via di trasmissione: da persona a persona, per via aerea e dropless (inalazione).

I pazienti con tubercolosi polmonare attiva disperdono nell’ambiente un numero elevato di MO mediante tosse.

Data la resistenza all’essiccamento, i MO possono restare vitali nell’ambiente per lunghi periodi di tempo.

 Patogenesi: inalati, raggiungono gli alveoli polmonari, dove vengono fagocitati da macrofagi. La virulenza dipende dalla capacità di sopravvivere e crescere all’interno delle cellule. Nei macrofagi non vengono distrutti, ma replicano al loro interno. L’infezione richiama altri macrofagi e si innesca un processo infiammatorio con accumulo di macrofagi attivati (granuloma), che cercano di distruggere i macrofagi infetti. Nel granuloma si forma un centro caseoso (richiamo di altri macrofagi e linfociti). Rottura dei tubercoli, con disseminazione dei bacilli.

TBC non polmonare